Telecamera IP di sicurezza Xiaomi Mi Home e configurazione per un salvataggio dei video anche su un hard disk esterno collegato alla rete locale

Oggigiorno remotizzare la visione degli interni/esterni di casa propria (ed essere magari avvertiti della presenza d’intrusi tramite opportuna segnalazione sul proprio smartphone) è diventato un qualcosa di realizzabile agevolmente con minima spesa.

Nel seguito descriverò alcune telecamera da interni della Xiaomi/IMILAB dal costo irrisorio e dalle molteplici funzionalità. Mostrerò poi come sia possibile memorizzare i video sia in locale su microSD sia su un HD esterno remoto.

________________________

Valutazione delle caratteristiche dei diversi modelli di videocamera

Le telecamere da interno della Xiaomi /IMI lab sono sicuramente tra le migliori in quella fascia di prezzo.
Io da anni le uso e oramai nel tempo ne ho provate diverse, in particolare quelle seguenti:

Ne ho comperate di diversi modelli e tutte quante mi consentono di visualizzare e monitorare da remoto lo stato degli interni di casa con registrazioni video/audio su SD/NAS/Cloud, 7 giorni su 7 e 24 ore su 24. Inoltre, se opportunamente configurate (anche da remoto), quando lo desidero mi avvertono dell’eventuale presenza d’intrusi, tramite notifiche push sul mio smartphone!!

Esiste anche una versione basilare (Mi Home Security Camera Basic 1080P SXJ02ZM), ovviamente ancor più economica, che non consente di ruotare la telecamera da remoto, ma in diversi contesti quella peculiarità non è particolarmente utile consentendo già tutte una visione grandangolare che molto spesso, se posizionata opportunamente, è in grado di fornire una visione completa di un ambiente.

Mi Home Security Camera Basic 1080P SXJ02ZM), versione basilare ancor più economica, che non consente di ruotare la telecamera da remoto

Di modelli motorizzati ne esistono due, la Xiaomi Mi Home MJSXJ02CM Videocamera di Sicurezza 360° 1080p e la IMI 1080P Telecamera IP di Sicurezza, che costa pochi euro in più. Quest’ultima ha addirittura la funzione di tracking che consente di seguire un oggetto quando si muove, per cui quella telecamera motorizzata si ruota automaticamente (e silenziosamente) una volta che l’ha identificato nel suo ampio raggio di azione, possedendo un’ottica grandangolare.

Le diversità tra i due prodotti sono relativi alle possibili impostazioni disponibili andando nel menu con i tre puntini in alto a destra e quindi selezionando Impostazioni della telecamera e anche Configurazione dell’assistente monitoraggio domestico.

IMI 1080P Telecamera di Sorveglianza con in più la funzionalità di tracking

Tutte quelle telecamere utilizzano la medesima app Xiaomi Home dalla quale si possono gestire non solo molteplici telecamere di quelle tipologie, ma anche diverse altri dispositivi: il tutto per poche decine di euro! Tuttavia, purtroppo attualmente quell’app consente di visualizzare in real-time solo una telecamera per volta tra quelle configurate e non è quindi possibile avere anche una loro visione d’insieme dei video di più telecamere su una singola pagina.

P.S – Vedi Xiaomi Mi Home Security camera: finalmente implementate nuove funzionalità quale la visione contemporanea in real-time di più telecamere

App Xiaomi Home dalla quale si possono gestire non solo più telecamere, ma anche diverse altre tipologie di dispositivi

Si noti che nelle descrizioni dei due prodotti (Xiaomi Mi Home MJSXJ02CM e IMI 1080P Telecamera IP di Sicurezza) non è così evidente (come dovrebbe) in cosa differiscano.

La maggiore diversità consiste nella funzionalità di tracking presente solo nella IMI 1080P Telecamera IP di Sicurezza. Se può essere interessante poterla attivare, conviene comprare quella telecamera IMI, tanto più che comporta una differenza di prezzo davvero minima (o addirittura nulla se quel prodotto è per caso momentaneamente in offerta, come quando l’ho acquistato io 😉 ). Diversamente, se la funzionalità di tracking non interessa mai, conviene, sempre a mio parere, acquistare la versione Xiaomi Mi Home in quanto generalmente un po’ meno costosa e con altre caratteristiche che possono comunque renderla preferibile in talune situazioni: ad esempio, nella IMI 1080P Telecamera IP di Sicurezza l’attivazione della modalità di visione notturna comporta l’accensione quattro led rossi un po’ visibili al buio, mentre nel Xiaomi Mi Home MJSXJ02CM, anche attivando quella funzionalità, rimane tutto completamente spento e quindi non si nota che la telecamera sia in funzione: diversamente da come verrebbe da pensare, la visione notturna risulta ottima in entrambe le telecamere e il risultato è praticamente analogo, seppure in una sembra non ci siano led a infrarossi (o, se ci sono, non risultano visibili).

Ovviamente tutte quella funzionalità possono essere attivate o disattivate da remoto a piacere, in modo da averle presenti solo quando si reputa opportuno. Infatti, una telecamera che si muove e ti segue (sebbene ruoti silenziosamente), così come una che ha led rossi per la visione notturna, dà sicuramente più nell’occhio rispetto a una fissa e senza led accesi, potendo così meglio passare inosservata se opportunamente collocata (e avendo avuto cura d’impostare sempre a OFF il led blu che, in entrambi i modelli, per default segnala che è in funzione)!

Si noti che sulla medesima app Xiaomi Home le diverse sezioni si presentano talvolta differenti, sia come numero di funzionalità configurabili sia raramente come nomenclatura per un analoga funzionalità (e.g. Assistente alla sorveglianza in una e Configurazione dell’assistente monitoraggio domestico nell’altra). Nel seguito mostro gli screenshot di alcune sezioni del menù di configurazione per entrambe quelle telecamere, in modo tale che possiate meglio farvi un’idea delle ulteriori (minime) diversità nella loro rispettiva configurazione.

Impostazione della telecamera per la Xiaomi Mi Home MJSXJ02CM
Impostazione della telecamera per la IMI 1080P Telecamera IP di Sicurezza

La pagina di gestione della sorveglianza ha un titolo differente nei due prodotti: Assistente alla sorveglianza per la Xiaomi Mi Home MJSXJ02CM mentre Configurazione dell’assistente monitoraggio domestico per la IMI 1080P Telecamera IP di Sicurezza:

Assistente alla sorveglianza per la Xiaomi Mi Home MJSXJ02CM
Configurazione dell’assistente monitoraggio domestico per la IMI 1080P Telecamera IP di Sicurezza

L’interfaccia consente agevolmente di ruotare da remoto la telecamera, agendo su un pulsante virtuale circolare, in modo da potere avere una visibilità a 360 gradi e può essere collocata anche sul muro tramite un apposito supporto fornito in dotazione.

L’interfaccia consente agevolmente di ruotare da remoto la telecamera, agendo su un pulsante virtuale circolare, in modo da potere avere una visibilità a 360 gradi (IMI 1080P Telecamera IP di Sicurezza)
Anche la visione notturna è ottima, sebbene risulti in bianco e nero. (IMI 1080P Telecamera IP di Sicurezza)

Nel caso del Xiaomi Mi Home MJSXJ02CM è un po’ differente (secondo me migliore) l’interfaccia che consente agevolmente di ruotare da remoto la telecamera, agendo su un pulsante virtuale circolare, in modo da potere avere una visibilità a 360 gradi: la funzionalità è comunque analoga.

Dal momento che la medesima app Xiaomi Home ha per diverse pagine una interfaccia differente, immagino che molto probabilmente quell’app si limita a richiamare del codice presente sul dispositivo stesso (un po’ come avviene quando si chiama un sito residente su un dispositivo).

___________

Dopo avere descritto alcune delle peculiarità di tali videocamere, riassumo nel seguito una mia valutazione per ciascuna delle tre da me provate.

La prima (Mi Home Security Camera Basic 1080P SXJ02ZM) è fissa: possiede le medesime caratteristiche di qualità delle sorelle “maggiori” e, se uno non ha la necessità di potere ruotare da remoto la visione, direi che è quella più idonea non solo per il fatto che è la più economica, ma anche perché tiene meno posto e può essere direzionata ancor meglio delle altre avendo una base ampia che la rende molto stabile qualsiasi sia l’inclinazione data.

La seconda (Mi Home MJSXJ02CM Videocamera di Sicurezza 360° 1080p) è motorizzata e la doppia testata consente alla telecamera di ruotare e catturare una visuale orizzontale a 360° e una visuale verticale a 96°: la visuale verticale, a mio parere, non è particolarmente ampia come uno desidererebbe e talvolta può risultare insufficiente (e.g. se collocata sopra un mobile alto, quasi al soffitto, non si riesce a riprendere la stanza completa dall’alto a meno di posizionala attaccata al muro verticale con l’apposita staffa in dotazione: diversamente la precedente videocamera fissa si riesce ad inclinare molto di più e si può quindi direzionare opportunamente anche appoggiandola semplicemente sopra un mobile seppur molto alto.

La terza (IMI 1080P Telecamera IP di Sicurezza) non è marchiata Xiaomi ma è della IMILAB che è comunque una delle prime società di catene ecologiche di Xiaomi. Si tratta di un’azienda IoT che si occupa di progettazione e ricerca e sviluppo di prodotti indipendenti, sviluppo e manutenzione di software e hardware, ricerca e sviluppo e applicazioni d’intelligenza artificiale, applicazioni di data mining di piattaforme per la casa intelligente, ecc. Per molti versi, a parte qualche differenza estetica, la loro telecamera IMI 1080P Telecamera IP di Sicurezza è molto simile a quella precedente della casa madre, in quanto anche lei è motorizzata e viene gestita sempre dalla medesima app Xiaomi Home. Tuttavia presenta alcune caratteristiche distintive che la rendono, almeno attualmente più avanzata, almeno all’apparenza. Infatti, sempre agendo dalla app ufficiale Xiaomi Home, dal momento che questa presenta un’interfaccia utente peculiare a seconda del dispositivo in quel momento gestito, nel caso di questa videocamera viene consentito d’impostare non solo il motion detection ma anche il tracking, cioè non solo viene individuato un oggetto in movimento (o comunque un cambiamento nell’immagine ripresa come avviene anche nelle altre videocamere Xiaomi) ma questo può essere anche “seguito” con un silenzioso movimento della telecamera che consente una sua ripresa nel tempo anche qualora esca dalla sua attuale visione per come era inizialmente posizionata. Questa funzionalità di tracking in teoria può sembrare molto utile: tuttavia, in realtà, molto spesso, soprattutto in un interno, il campo visivo grandangolare della telecamera già consente di riprendere per intero tutto un ambiente e quindi generalmente posizionando opportunamente il dispositivo quella funzionalità risulta superflua sebbene funzioni egregiamente. Si noti che se uno intende utilizzare tale telecamera anche come antifurto, sebbene la rotazione della telecamera risulti molto silenziosa, certo la rende più individuabile seppur sia stato opportunamente impostato ad OFF il led di funzionamento. Inoltre, diversamente dalle due precedenti videocamere della Xiaomi, in modalità notturna utilizza dei led a infrarossi che, seppur tenui, risultano un po’ visibili: si noti che, seppur non si veda alcuna luce led nelle altre telecamere della Xiaomi, anche in quelle la visione in notturna risulta analogamente ottima per cui quei seppur tenui led a infrarossi rendono inutilmente ancor più visibile quella telecamera della IMILAB nel buio/penombra senza apportare un apparente vantaggio.

_______________________________________

Memorizzazione dei video in locale ed in remoto

Ciascuna telecamera deve preferibilmente essere dotata di una micro SD (da acquistare a parte) in quanto così è possibile rivedere le registrazioni nel tempo e non solo avere una visualizzazione in real-time di ciò che la telecamera sta riprendendo. Conviene prendere una micro SD da 64KB in modo da poter memorizzare (ciclicamente) diverse giornate (circa una settimana se si configura una ripresa continua e molto di più se si sceglie di memorizzare solo quando esistono variazioni nella scena ripresa, come generalmente conviene impostare). Io ho preso, con una spesa di poco più di una decina di euro, la memoria SD Samsung MB-MC64GA EVO Plus da 64 GB (UHS-I U3, fino a 100 MB/s) che va più che bene per quello scopo!

Gestione della modalità di registrazione nella memoria: conviene impostare che sia effettuata solo quando la telecamera rileva un cambiamento dell’immagine, vale a dire ci sia stato un movimento

Nei seguenti screenshot mostro come, semplicemente spostando la linea arancione sull’asse del tempo, si possano scorrere tutte le registrazioni effettuate. Nella visione a tutto schermo ruotando lo smartphone in orizzontale, il video risulta ancora più dettagliato e anche il campo di ripresa risulta essere quello massimo. Se poi uno vuole avere (ed eventualmente scaricare) i singoli file video presenti in memoria, basta premere il tasto Tutti i video da riprodurre per avere la possibilità di gestire tali file presenti nella memoria micro SD. Si noti che nel caso specifico dell’esempio, la telecamera è stata impostata per registrare solo i momenti in cui ci sono state variazioni nell’immagine (e.g. presenze di una persona che si muove) per cui esistono video solo in alcuni intervalli di tempo evidenziati in arancione.

Visione temporale delle registrazioni
Visione temporale delle registrazioni (full screen orizzontale)
Gestione dei file delle registrazioni presenti nella memoria micro SD

Conviene comunque fare in modo che i video vengano salvati non solo sulla SD ma anche esternamente alla telecamera (che potrebbe essere asportata insieme con la sua SD inserita nella stessa!). A tale scopo è necessario impostare, nella sezione Gestione della memoria presente nell’app Xiaomi Home, quello che viene indicato come un Dispositivo di archiviazione di rete NAS.

Gestione della memoria: -> Dispositivo di archiviazione di rete NAS per configurare il salvataggio dei video anche esternamente alla telecamera e non solo nella micro SD

Innanzitutto, non deve spaventare la dicitura NAS (Network Attached Storage) in quanto non è indispensabile averne uno professionale per attivare quella interessante funzionalità. Un NAS serio ha generalmente un costo di diverse centinaia di euro (e.g. NAS della Synology) e, sebbene sia ovviamente la scelta più appropriata, non sempre uno lo possiede o intende acquistarlo! In alternativa, è comunque sufficiente utilizzare le seguenti altre soluzioni molto più economiche (seppur meno performanti) per salvare altrove i video in modo più sicuro rispetto ad averli solo sulla microSD localmente al dispositivo:

  • Collegare un Hard Disk in una delle prese USB generalmente disponibili nel modem/router di casa (e.g. TIM HUB ne possiede due).
  • Utilizzare un PC portatile/fisso collegato alla medesima rete (tramite cavo Ethernet o via Wi-Fi). Questa soluzione è generalmente poco indicata in quanto difficilmente un PC portatile/fisso viene tenuto sempre acceso.
  • Utilizzare un mini PC (e.g. Beelink BT4 Mini PC Intel Atom x5-Z8500 Processore DDR3 da 4GB/64GB 3D EMMC/Dual Band WiFi; ACEPC AK1 Mini PC con Intel Celeron J3455,6GB RAM, 120 GB SSD, Windows 10 Pro, Supporto mSATA/2.5 ” SSD/HDD, 4K, Dual Band WiFi, Gigabit Ethernet,Bluetooth 4.2). Ne esistono anche a poco prezzo e con ottime prestazioni. Collegandolo all’occorrenza a un monitor e ad tastiera, può essere agevolmente configurato analogamente a quanto si può fare su un qualsiasi altro PC Windows 10.
  • Utilizzare una memoria di massa collegabile alla rete tramite cavo Ethernet o addirittura avere il Xiaomi Mi R1D AC WiFi Router che racchiude, in un solo oggetto, sia la funzionalità di router sia quella di una memoria non indifferente (i.e. 1 TB) e quindi utilizzabile anche per molteplici altri scopi (e.g. libreria multimediale di musica e film).

________________

Vediamo innanzitutto la soluzione che prevede la configurazione di una directory su un PC Windows in cui una o più telecamere potranno salvare remotamente i propri video già memorizzati sulla SD locale. Sicuramente è una soluzione adottabile principalmente se si utilizza un Mini PC come, ad esempio il Beelink BT4 Mini PC Intel Atom x5-Z8500 Processore DDR3 da 4GB/64GB 3D EMMC/Dual Band WiFi. Questo video (Beelink BT4 Windows 10 Mini PC Review, Gigabit NAS Setup for Xiaomi Camera) mostra, secondo me molto bene ogni passo per la configurazione, che comunque riprendo nel seguito di questa sezione.

Innanzitutto è necessario attivare la funzionalità di Windows “Supporto per condivisione file SMB 1.0/CIFS“, generalmente non presente di default su un nuovo PC. Basta comunque andare nel Pannello di Controllo -> Attiva o disattiva funzionalità di Windows:

Attivazione della funzionalità di Windows “Supporto per condivisione file SMB 1.0/CIFS” (1)
Attivazione della funzionalità di Windows “Supporto per condivisione file SMB 1.0/CIFS” (2)

Creare, quindi, un nuovo utente locale del PC con i diritti di amministratore: si potrebbe utilizzare anche un utente esistente, ma conviene crearne uno apposito a tale scopo.

Creazione di un nuovo utente locale del PC (con i diritti di amministratore) per la gestione della memorizzazione dei video delle telecamere (1)
Creazione di un nuovo utente locale del PC (con i diritti di amministratore) per la gestione della memorizzazione dei video delle telecamere (2)
Creazione di un nuovo utente locale del PC (con i diritti di amministratore) per la gestione della memorizzazione dei video delle telecamere (3)
Creazione di un nuovo utente locale del PC (con i diritti di amministratore) per la gestione della memorizzazione dei video delle telecamere (4)

Creare infine sul PC una nuova directory (e.g. MiHome), in cui verranno poi memorizzati i video dalle telecamere, configurando la sua condivisione in rete locale con i diritti opportuni di lettura/scrittura abilitati per quel nuovo utente precedentemente configurato:

Condivisione in rete locale di una directory con i diritti opportuni di lettura/scrittura abilitati per quel nuovo utente precedentemente configurato (5)

Può convenire verificare che la condivisione di una cartella sia protetta da password, sebbene questa sia già la configurazione di default:

Condivisione in rete locale con i diritti opportuni di lettura/scrittura abilitati per quel nuovo utente precedentemente configurato (6)

Lato smartphone, nell’app Mi Home si deve andare nella pagina di dettagli di ciascuna telecamera, premere i tre puntini in alto a destra per entrare nel menù di configurazione, quindi scegliere Gestione della memoriae, nella sua sezione Configurazione NAS entrare in Dispositivo di archiviazione dei rete NAS: si noti che l’interfaccia utente potrebbe essere un po’ differente a seconda del modello di telecamera Xiaomi/IMI Lab.

Sezione della gestione della memoria in cui è possibile anche specificare il salvataggio dei video su un dispositivo di rete NAS.

Configurazione nell’app Xiaomi Home nella sezione Dispositivo di archiviazione di rete NAS (1)

Se compare la schermata seguente, che farebbe pensare a qualche problema, premere ugualmente nel centro per riuscire comunque a visualizzare le cartelle condivise:

Configurazione nell’app Xiaomi Home nella sezione Dispositivo di archiviazione di rete NAS (2)

Inserire username/password dell’utente appositamente creato nel PC:

Configurazione nell’app Xiaomi Home nella sezione Dispositivo di archiviazione di rete NAS (3)

Selezionare la cartella creata e condivisa in rete appositamente per memorizzare i video delle telecamere:

Configurazione nell’app Xiaomi Home nella sezione Dispositivo di archiviazione di rete NAS (4)

Dopo una breve attesa la impostazione viene memorizzata nella telecamera. La procedura deve essere poi ripetuta per tutte le telecamere, accedendo a ciascuna sempre tramite l’app Xiaomi Home.

Configurazione nell’app Xiaomi Home nella sezione Dispositivo di archiviazione di rete NAS (5)

Segue una fase di preparazione della connessione tra telecamera e memoria remota come indicato nella scritta bianca sotto la figura:

Configurazione nell’app Xiaomi Home nella sezione Dispositivo di archiviazione di rete NAS (6)

Quando lo stato di trasferimento diventa normale, è possibile configurare a piacere le opzioni presenti, quale ad esempio gli intervalli di tempo in cui si desidera effettuare gli upload (e.g. in tempo reale).

Configurazione nell’app Xiaomi Home nella sezione Dispositivo di archiviazione di rete NAS (7)
Configurazione nell’app Xiaomi Home nella sezione Dispositivo di archiviazione di rete NAS (8)

Si noti che il trasferimento dei video può anche essere messo temporaneamente in pausa:

Configurazione nell’app Xiaomi Home nella sezione Dispositivo di archiviazione di rete NAS (9)

________________________________

Altra possibilità è, come già elencato, quella di collegare in rete un Hard Disk, ad esempio, collegandolo direttamente al modem tramite cavo Ethernet o via USB.
Per vedere poi i dispositivi presenti nella rete locale (e.g. Hard Disk collegato al modem/router), basta andare con il File Explorer nella sua sezione Centro rete e condivisione e attivare, con diritti di amministrazione, “Attiva individuazione reti e condivisione file“.

Attivare individuazione reti e condivisione file (1)
Attivare individuazione reti e condivisione file (2)

Se un HD è collegato, ad esempio, alla porta USB2, questo comparirà nell’elenco dei dispositivi nella sezione Condivisione dei contenuti del modem: andando infatti con un browser alla pagina di amministrazione del modem, solitamente raggiungibile mettendo l’URL di default di un Gateway (e.g. 192.168.1.1), dopo essersi autenticato si presenta una pagina analoga a quella seguente.

Pagina di gestione del modem TIM

Cliccando nella sezione Condivisione dei Contenuti si raggiunge la pagina di dettaglio che mostra, ad esempio, l’indirizzo con cui ciascun HD collegato risulta raggiungibile.

Sezione Condivisione dei Contenuti che mostra, ad esempio, l’indirizzo con cui ciascun HD collegato risulta raggiungibile

Scrivendo infatti quell’indirizzo nel File Explorer di un PC qualsiasi collegato alla rete locale, ad esempio anche uno collegato al proprio WiFi casalingo, si vedono i contenuti di quell’HD collegato al Modem:

Contenuto dell’HD collegato al modem, raggiunto da un PC collegato alla rete locale, ad esempio tramite WIFi.

Si noti che, al primo accesso, può essere richiesta una autenticazione con le credenziali proprie dell’amministratore del modem: ricordarsi di selezionare Memorizza credenziali

Al primo accesso, può essere richiesta una autenticazione con le credenziali proprie dell’amministratore del modem

Quindi risultano così visibili e accessibili i dispositivi collegati in rete quale il Modem/router e, ad esempio, gli eventuali HardDisk al medesimo collegati tramite una delle porte USB generalmente presenti tra le interfacce disponibili.
In particolare uno o più di questi Hard Disk possono essere utilizzati per salvare i video dalle videocamere, in alternativa al salvataggio su un PC visto precedentemente. Comunque sia, avere un PC, da connettere nella rete locale, risulta utile per poi poter visualizzare successivamente quei file video salvati su quegli HardDisk andando appunto ad accedere da PC a quelle entità di memorizzazione presenti nella rete locale.

Nel seguente screenshot mostro come si vedono i due Hard Disk che ho collegato alle due porte USB presenti nel mio modem/router TIM HUB, essendo quest’ultimo accessibile sia tramite il suo indirizzo 192.168.1.1 o il suo nome logico (e.g. MODEM TIM):


La configurazione nell’app Xiaomi Home nella sezione Dispositivo di archiviazione di rete NAS è poi analoga a quella già vista nel caso in cui si utilizzi una directory su un PC per salvare video.

______________________

Aggiornamento del firmware

Risulta sempre utile mantenere aggiornato il firmware di un dispositivo e quindi anche quello di queste telecamere, in quanto può risolvere problematiche e anche eventualmente introdurre nuove funzionalità. La presenza di una nuova versione del SW presente nelle telecamere Xiaomi, viene evidenziato dall’app appositamente e la procedura di aggiornamento, pur non essendo automatica, risulta molto agevole e veloce:

Analogamente è bene tenere sempre aggiornata anche l’app Xiaomi Home, ma di questo aggiornamento in generale si occupa direttamente il proprio telefonino anche se è opportuno verificare ed eventualmente forzarlo andando nel Play Store nel caso di uno smartphone Android:

________________________________

Vedi anche il mio successivo post Telecamera IP di sicurezza Xiaomi Mi Home: come configurare il salvataggio dei video anche su un NAS

_________________

Link utili

How to unbrick Mi Home Security Camera 360° 1080P

_________________

Altri post di possibile interesse:

Informazioni su Enzo Contini

Electronic engineer
Questa voce è stata pubblicata in Review e test, Tecnologia, Windows. Contrassegna il permalink.

39 risposte a Telecamera IP di sicurezza Xiaomi Mi Home e configurazione per un salvataggio dei video anche su un hard disk esterno collegato alla rete locale

  1. Emiliano ha detto:

    Buonasera,

    bellissima guida e molto dettagliata, ho comprato da poco 4 “Xiaomi Mi 360° Home Security Camera 2K”
    Vorrei esporti il mio problema:
    1)ho attaccato una pendrive al router della vodafone Power Station
    2)abilitato la condivisione
    3)accedo alla pen drive dal mio pc collegato alla stessa rete delle 4 camere

    Accedendo alla singola camera vado su “Impostazioni della memoria” a questo punto potrei scegliere tra “Stato” che si riferirebbe alla microsd qualora ci fosse e “Configurazioni NAS” ma quest’ultimi sono in grigetto e quindi disabilitate.
    Come posso abilitare tale opzione

    "Mi piace"

    • Enzo Contini ha detto:

      La presenza di una memoria SD locale nella telecamera è indisensabile anche qualora si desideri un backup su NAS/HardDisk/chiavetta in rete: questo salvataggio non fa che trascrivere ciò che è già presente nella SD e non invis direttamente quello che la videocamera sta riprendendo in realtime.
      Sconsiglio di usare, per il backup, un hard disk generico e ancor più una chiavetta: vista la continuità di scrittura, non durerebbero probabilmente molto. Molto meglio un NAS o comunque un Hard Disk di tipologia specifica per videosorveglianza/NAS.

      "Mi piace"

  2. Donato ha detto:

    Ciao, complimenti per l’articolo. Ti chiedo per chiederti un aiuto/info. Posseggo 3 cam Xiaomi e su tutte ho riscontrato un piccolo problema che non capisco se dipenda da un “problema” software della Xiaomi o del mio pc fisso. Io effettuato la configurazione Nas e i video vengono “copiati” dalla scheda sd al hd del pc però non si sente l’audio anzi sono proprio senza audio. Se apro lo stesso video dall app sullo smatphone si sente l’audio ma invece su quelli che copia sul pc no. Sai dirmi perchè e come risolvere? Ho già provato ad effettuare reset e cambio sd. Grazie mille.

    "Mi piace"

    • Enzo Contini ha detto:

      Penso si tratti della codifica audio che usano che probabilmente non viene decodificata da tutti le applicazioni: prova ad aprire il file mp4 con altri programmi/app che non sia quello che hai di default sul tuo PC per quell’estensione di file (e.g. prova ad aprirlo con VLC – https://www.videolan.org/vlc/ ). Quarda anche il mio post seguente relativamente al problema audio che ho avuto anch’io sebbene risolto con il cambiamento di un parametro di configurazione dell’applicazione su PC: https://enzocontini.blog/2021/01/09/come-gestire-su-un-pc-delle-videocamere-xiaomi-imilab-tramite-unapplicazione-nativa-windows-e-non-solo-da-app-android-ios/

      "Mi piace"

      • DONATO ha detto:

        Ciao, ti ringrazio molto per l’aiuto che mi ha dato perchè ho capito l’errore e senza la tua risposta non ci avrei pensato. Cioè ho dovuto aggiornare VLC e finalmente la nuova versione mi permette di sentire l’audio. Grande!
        Ho un altro problema ora, ma questo dipende sicuramente dal file device_profile.dll che non è aggiornato con il modello della mia cam che è una Xiaomi Mi 360 Camera e sul file log è denominata “chuangmi.camera.026c02”. Ho provato ad copiare e modificare i valori di una cam simile ma comunque non riesco a visualizzarla. Tu sai mica dove posso trovare tali parametri?
        Grazie mille.

        "Mi piace"

        • Enzo Contini ha detto:

          Prova a vedere quanto indicato nel mio altro post “Come gestire su un PC delle videocamere Xiaomi / IMILab, tramite un’applicazione nativa Windows (e non solo da app Android/iOS)”

          "Mi piace"

  3. luca ha detto:

    buongiorno, ho trovato davvero interessante questa pagina, però se uno intendesse usare il cloud di xiaomi per il salvataggio ( nella versione gratuita fino a 7 gg leggo nel sito ufficiale) come deve fare le impostazione nella webcam ? grazie

    "Mi piace"

    • Enzo Contini ha detto:

      Ciao Luca, non ti so dire.
      Sul sito ufficiale https://www.mi.com/global/camera-360/ non ho trovato nulla relativo ad un servizio cloud specifico per telecamere offerto da Xiaomi sebbene nei commenti del prodotto su Amazon se ne parli (senza tuttavia indicazioni utili se non il riferimento ad un ipotetico Cloud Mi Europa). Cercando in rete ho comunque visto che esiste un servizio Cloud di Xiaomi su https://i.mi.com/ … puoi autenticarti e cercare in quel sito maggiori dettagli a tale proposito.

      "Mi piace"

  4. gabriele ha detto:

    ciao, ho un problema con la mia xiaomi mi home che non riesco a risolvere ne comprendere: quando voglio collegarmi con la app e oltre vedere muovere l’inquadratura nonostante l’anteprima sia online/in tempo reale quando tocco “piu operazioni” passano infiniti minuti prima che si colleghi e mi dia il controllo. non capisco cosa possa essere, mi dice proprio che non è collegata ma l’anteprima è in tempo reale. non so cosa fare. da nuova non lo faceva, filava tutto liscio. temo sia stato un aggiornamento di app o della telecamera….. puoi aiutarmi?

    "Mi piace"

    • Enzo Contini ha detto:

      L’anteprima fa vedere ciò che si vedeva molto tempo prima (probabilmente l’ultima volta che ci hai acceduto) e solo dopo viene effettuato effettivamente il collegamento per avere una visualizzazione in real time.
      Se, come dici, sia lato firmware del dispositivo sia lato app hai effettato l’ultimo aggionamento, penserei più a difficoltà di connessione e quindi a problematiche relative al tuo WiFi. Con i 3 modelli che ho non mi succede, se non qualche volta sporadicamente e mi sembra soprattutto quando non ci accedo da remoto da tempo: tieni conto che l’app si collega al server Xiaomi che a sua volta si connette alla tua telecamera e tutto questo processo utilizza protocolli non immediati soprattutto, penso e come ho già detto, quando non ci si accede da tempo e quindi magari devono essere anche fatte alcune associazioni in più non essendo state mantenute alcune informazioni (che agevolano il collegamento con quella tua telecamera) magari nella cache di quel server.
      Comunque un reset del dispositivo (inserendo una clips nell’apposito foro in basso all’obiettivo) non fa mai male e consente di riconfigurare il tutto da zero. Ti consiglio quindi di fare prima delle prove spostando la videocamera vicino al router e vedere se le cose migliorano essendo buono il collegamento WiFi e magari poi considerare di riconfigurare il dispositivo da zero (tanto ci si mette pochi minuti).

      "Mi piace"

  5. Pingback: Telecamera IP di sicurezza Xiaomi Mi Home: come configurare il salvataggio dei video anche su un NAS | Enzo Contini Blog

  6. Enzo Contini ha detto:

    Vai nella pagina di visualizzazione della specifica telecamera, poi premi sui 3 puntini in alto a destra -> Impostazione della memoria -> Stato -> Modalità di registrazione

    "Mi piace"

  7. SILVANO ha detto:

    Buongiorno, ho acquistato un camera xiomi e ho inserito una micro sd da 16G..
    Tutto ok ma non capisco come è dove si va per iniziare a registrare le immagini scegliendo fra registrazione continua o su modifica di stato. Ho aperto l’app Xiomi Home, ma non trovo nulla che mi conduce alla soluzione. Mi può indicare come fare? Grazie Silvano

    "Mi piace"

  8. gabriele ha detto:

    ciao vorrei sapere se è possibile in qualche modo scaricare sullo smartphone alcuni video “bloccati” in modo che non vengano sovrascritti; non trovo alcun modo tramite app. grazie

    "Mi piace"

    • Enzo Contini ha detto:

      Dall’app è possibile, per quanto ho visto, solo visualizzare i video in real-time o registrati precedentemente sulla SD locale alla videocamera, ma non è possibile scaricarli. Per averli disponibili, si deve o associare un NAS/HD/PC (come visto nel post) in rete locale e poi accedere a quei file lì salvati, oppure togliere la SD e salvare a mano il suo contenuto.

      "Mi piace"

  9. Marino ha detto:

    Ciao, scusa il disturbo, articolo molto bello ed esaustivo, io posseggo una Mi Xiaomi Home Security Cam 360° 1080P, un modem Fritz Box 7590 al quale ho collegato un disco esterno che utilizzo come nas, ho seguito passo passo la tua guida e funziona tutto, riesco anche a vedere le cartelle del nas (ovviamente dopo avere fatto nome utente e password) dove devono essere memorizzati i files, ma purtroppo quando seleziono la cartella che mi presenta, mi esce il messaggio “configurazione non riuscita, riprovare”, ho anche abilitato nel Fritz (spuntando la spunta) su “attivare supporto per SMBv1”. Non capisco dove sbaglio, sono graditi qualsiasi suggerimento. Grazie mille, a presto. Ciao

    "Mi piace"

    • Enzo Contini ha detto:

      Hai provato a vedere se con un PC connesso allo stesso WiFi a cui hai collegato le videocamere riesci a leggere e scrivere in quelle directory dell’edificio connesso al modem? Io partirei di lì per sondare il problema …

      "Mi piace"

      • Marino ha detto:

        Si certo, è un HD che funge da NAS collegato al modem, e tutti i pc collegati a quel NAS, costantemente leggono e scrivono su di lui. Piuttosto, non vorrei che fosse un problema di antivirus (io ho norton) che blocca qualche cosa, ma non so come sistemare il firewall, quali permessi dare. Grazie

        "Mi piace"

        • Enzo Contini ha detto:

          Prova allora a disabilitare temporaneamente l’antivirus e vedi se non era un discorso di firewall o quant’altro (anche se non penso) … limitazioni su quella rete WiFi su cui le videocamere sono connesse?
          P.S. Perché usi un antivirus differente da Defender che è già presente in Windows 10? Io personalmente non lo trovo utile cambiare quello presente di default …

          "Mi piace"

        • Anonimo ha detto:

          Già fatto, disabilitando antivirus, ma niente, inoltre non ci sono limitazioni su quella rete. Lasciamo perdere, vuole dire che mi perdo la possibilità di salvare su NAS

          "Mi piace"

        • Enzo Contini ha detto:

          Mi sa allora che ci sia una qualche incompatibilità con il tuo modem o con le sue impostazioni correnti (magari c’è da abilitare qualche sua opzione su protocolli, come ho ad esempio indicato nel post per fare funzionare il tutto su un PC Windows).

          "Mi piace"

  10. Pingback: Come gestire su un PC delle videocamere Xiaomi / IMILab, tramite un’applicazione nativa Windows (e non solo da app Android/iOS) | Enzo Contini Blog

  11. spok ha detto:

    salve o due Mi Xiaomi Home Security Cam 360° 1080P, purtroppo non riesco ad avere le notifiche sullo smartphone. Si può fare qualcosa per risolvere il problema?
    P.S.: Una chicca. Se viene selezionato il server Cinese, hanno anche l’auto tracking.

    "Mi piace"

    • Enzo Contini ha detto:

      Ciao. A me le notifiche arrivano … anche se non sempre con tempi accettabili per un servizio che dovrebbe avvenire quasi in realtime. Mi parli di server Cinese … ma come si fa a impostare il server che il dispositivo o l’app utilizza? Mi fai sapere e magari fornisci qualche link dove venga spiegato dettagliatamente il tutto? GRAZIE

      "Mi piace"

  12. Pingback: Xiaomi Mi Home Security camera: finalmente implementate nuove funzionalità quale la visione contemporanea in real-time di più telecamere | Enzo Contini Blog

  13. Pingback: Attivare con la voce la lettura di un libro della trasmissione “Ad alta voce” di RAI radio3, alias come attivare un podcast generico con Alexa | Enzo Contini Blog

  14. dsvide valente ha detto:

    Sconsiglio queste telecamere anche se vanno bene , hanno un grosso difetto , non si possono vedere al PC , quindi scegliete altre telecamere che si possono vedere al pc.

    "Mi piace"

    • Enzo Contini ha detto:

      Certamente hai ragione, ma sinceramente il difetto lo vedrei soprattutto se uno non potesse vedere i video da uno smartphone dal momento che, generalmente, è quello che uno ha sempre dietro. Il difetto invece che evidenzierei maggiormente, se proprio uno lo vuole fare, è che la sua app non consente di vedere contemporaneamente i video provenienti da più telecamere, cosa che mi sembra invece già possibile in un analogo dispositivo della D-Link sebbene più costoso se non è in offerta. Probabilmente sarà una delle funzionalità che verranno introdotte spero presto con i nuovi prossimi aggiornamenti del firmware e soprattutto dell’app di Xiaomi.

      "Mi piace"

    • Alex Merca Tino ha detto:

      Salve. A dire il vero io ne ho tre (due xiaomi 360 e una Imilab xiaomi EC3, e le utilizzo comodamente anche dal pc (win10). Basta utilizzare un apposito programma per pc.
      Cerca: “IMICamera_DSmartLife_Windows_PC_App” e troverai tutto.. e ricorda di settare il server “de” al posto del server “cn” nel file config.dll

      "Mi piace"

  15. Davide Valente ha detto:

    Salve sapete dirmi se queste telecamere oltre a visualizzarle, sul telefonino si possono vedere anche al pc (naturalmente senza emulatore)

    "Mi piace"

  16. Salvatore Regalbuto ha detto:

    Buon giorno. Ho comprato recentemente due Mi Xiaomi Home Security Cam 360° 1080P. Configurato tutto, incluso l’app Mi Xiaomi Home, ma non riesco a condividerle con nessun altro account sia creato sul sito
    https://global.account.xiaomi.com/pass/register?&_locale=it_IT, sia installando Mi Xiaomi Home su un altro smarphone. Quando inserisco gli account per condividere la security cam ottengo il messaggio “Impossibile trovare l’utente”.
    Avrebbe qualche indicazione da darmi.
    Molte grazie.
    Salvatore

    "Mi piace"

    • Enzo Contini ha detto:

      Devi andare dal tuo telefonino principale con cui hai configurato la webcam nella voce “profilo” più a destra in basso. Quindi vai sulla seconda voce: “Condividi”. Quindi puoi scegliere se condividere tutti i dispositivi che hai nella casa, o specificare solo alcuni. Scegliendo ad esempio questa seconda scelta, selezionando poi una delle webcam elencate si può con il + indicare un altro Miaccount (numero telefonico) con cui condividere quella specifica webcam. Ovviamente quell’altro utente, associato a quel numero telefonico, deve essersi registrato creandosi un account Xiaomi.
      Magari dettaglierò meglio prossimamente nel post la procedura … ma spero che queste indicazioni possano già servirti!

      "Mi piace"

Lascia un Commento/Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.