Come rendere “pubblico” un evento Facebook inizialmente inserito come “privato”

Se non si è soliti creare un evento su Facebook, può facilmente accadere di pubblicarlo come “privato”: infatti di default, quando si preme il pulsante Crea evento in  Altro -> Eventi, risulta impostata l’opzione Crea evento privato.

Creazione nuovo evento

Di default risulta impostata la creazione di un evento privato

Tuttavia la visibilità di un evento privato risulta assai limitata in quanto lo vedranno solo le persone esplicitamente invitate dall’organizzatore (che può poi decidere se consentire agli invitati di estendere tale invito ad altre persone). Non può essere neppure creato un post sul proprio profilo per condividerlo, ma risulta possibile unicamente inoltrare nuovi inviti puntuali!

Un evento privato può essere pubblicizzato SOLO mediante invio di inviti puntuali

Diversamente un evento pubblico può essere pubblicizzato in diversi modi, invitando non solo i propri amici ma anche inserendo in post (eventualmente pubblico) sul proprio profilo e inviando messaggi su Messenger.

Nn evento pubblico può essere pubblicizzato in diversi modi [e.g. post (eventualmente pubblico) sul proprio profilo e messaggi su Messenger]


Come fare quindi a far sì che l’evento diventi pubblico e quindi visibile a tutti?

La risposta è semplice: non si può fare! Purtroppo una volta creato un evento, non si possono modificare le relative impostazioni sulla privacy, come indicato anche nel Centro assistenza Facebook.
Tuttavia non disperare!! Puoi evitare di riscrivere tutto da capo semplicemente duplicando l’evento (privato) che hai già inserito e creare questa copia come evento pubblico e perciò visibile a tutti 😉
La procedura è semplice ed è esemplificata negli screenshot seguenti:

Duplica l’evento privato

Per il nuovo evento, copia del precedente, scegliere di renderlo pubblico


Ovviamente ora si avranno due eventi analoghi, uno privato ed uno pubblico … Quello privato si può comunque cancellare sempre che nessuno nel frattempo abbia già aderito: diversamente conviene mantenerlo comunuque!!

Pubblicato in Review e test, Tecnologia, Windows | Lascia un commento

How to install new fonts (possibly company ones) and use them in your editors

Sometime you want to use specific fonts that you downloaded from Internet (usually as .ttf files) or you have to use brand specific ones that you could download from an intranet (*).

There are many ways to install new fonts, for example from the Control Panel, but the easiest way  is to right click on the .ttf file of the new font and select Install. Note that if you have to install more fonts, you can select them all and then do the same procedure, always right clicking.

See also this page of the Windows Support Centre.

One font installation from a .ttf file

More fonts installation from a .ttf files

After having installed that new fonts, you will find them on every program, not only Microsoft one like Word, but any other (e.g. Adobe Premiere)

The new fonts are available in Word

The new fonts are available in any program (e.g. Adobe Premiere)

Moreover, if you have to make a an institutional video, you have to take care not only of the required font but also of other style issues (*).

Pubblicato in Aziendali, Review e test, Windows | Lascia un commento

How to reduce the size of a pdf file or select only some of its pages (for free)

Sometime you need to reduce the size of a pdf file possibly because you have to upload in a site that give some constraints: here you can find several methods available online even for free that allows you to reduce size (and quality) of your pdf file.

In particular, smallpdf.com site allows you to both compress your local pdf file or extract only needed pages.

smallpdf.com allows to manage your local pdf file for free

 

 

 

 

Pubblicato in Aziendali, Review e test, Tecnologia | Lascia un commento

How to create a sending group in Outlook

Sometime it is useful to create a mailing list because you often need to send the same email always to some people.
In Outlook it is easy to create a group in your contacts and then use it when you write a new email. In the following you will find some screenshots that can help you to create a new group.

   Then, when you want to send a new email to that group you will find it among your Contacts, listed with a different icon and in bold:

 

 

Pubblicato in Aziendali, Review e test, Tecnologia, Windows | Lascia un commento

How to update Adobe Premiere/Photoshop to a minor release

It may happen that stating an Adobe desktop program, it notifies that there is an update. However even though you agree to install it, that notification continue to appear every time …

If you look at the program version you will notice that no update was really installed, even though a succede popup appeared!! In fact, something wrong happened and the update was not really installed and the solution is to download and install the last Adobe Application Manager that can be found at this link.

After installing it, you have to launch the Adobe desktop application and then going to the Help section of its top menu, choose the Update… voice.

The Adobe Application Manager will be activated and it will propose possible new free updates that can be installed!!

PS: Unfortunately, if you have an Adobe Photoshop Express 15 bought from the Microsoft Store, you will not have that Update voice in the Help menu and so you will not be able to get any update from there In fact Adobe should load that new update in the Microsoft Store so it could be automatically updated … and you should hope that they will 😦

 

Pubblicato in Arte e bellezza, Fotografie, Pensieri e parole, Review e test, Tecnologia, Windows | Lascia un commento

Windows 10 – What to do if keypad and keyboard get disabled and how to disable the embedded touch mouse everytime an external one is used

Unfortunately it may happen that both the keyboard and the mouse become inactive on your PC.
It happened to me some days ago, possibly because I accidentally pressed some keys on the keyboard (I do not know what that sequence is … but that is not the matter of this post 🙂  that set the PC in a configuration for impaired people that could not use the mouse and the keyboard to interact with the PC … but the new way of interaction it is hard to be learned for a tipical PC user!!

On my HP portable PC, a little yellow led switched on the embedded touch mouse that started to not respond anymore!  😦

Therefore, how to let the PC be configured as it was before?

No way even after a logout or restart …

A possible solution is to press windows key + X and select device manager. Here there is a mouse section: click on it and enable/disable it. Then go to keyboard section and enable/disable it. Use the tab key or the arrows keys to move from one item to the next/previous one.

Another way is to press Fn+F7 simultaneously but not all laptop offer this keyboard shortcut. You can also look for Touchpad icon in notification area and double click the icon to disable your touchpad.

_________________

Sometime you should want to disable the embedded PC touch mouse every time you are using an external mouse (USB or Bluetooth one). Note that in Windows 10, if you go to All Settings/Devices/Mouse -> Additional Mouse Options to have the Mouse Properties popup window available: be careful that this popup window could comes up behind main window!
Here there is a check box to turn off touch pad if USB mouse is attached. Just disabling it will only work until you shut down your computer. This is a permanent turning it off every time you reboot if you have a USB mouse attached.

See also:

Pubblicato in Review e test, Tecnologia, Windows | Lascia un commento

Libera l’artista che c’è in te!! Invito a partecipare alla quarta edizione di TIM “Inclusion Week” per collaborare all’evento “Inclusione nel territorio degli armadi collocati in strada dai diversi fornitori di servizi”

Negli ultimi anni, annualmente viene organizzata in TIM la “Inclusion Week”,  con iniziative relative appunto all’inclusione proposte da dipendenti: gli eventi si tengono nelle sedi della ditta e possono parteciparvi i dipendenti interessati iscrivendosi.
E’ sicuramente una bella iniziativa che penso valga la pena di sostenere e a cui partecipare!

CHIUNQUE SIA INTERESSATO (anche un esterno non dipendente) PUO’ PARTECIPARE, anche solo come “uditore”, sebbene in verità tutti gli eventi siano intesi per una partecipazione attiva di tutti i presenti!

L’evento si tiene nella sede TIM di via Olivetti (alias via Reiss Romoli 274) a Torino il 29 novembre 2018 dalle 14:30 alle 16:30. Dal momento che per accedere ai locali aziendali sarà necessario registrarsi all’ingresso, sarebbe opportuno arrivare con qualche minuto di anticipo … ma se arrivate anche in ritardo non è comunque un problema! 😉

Se siete interessati ad intervenire e/o conoscete realtà che lo possano essere, contattatemi via email o telefonicamente in quanto ho necessità di fornire i nominativi dei partecipanti.
Se poi sei un collega, l’adesione all’evento può essere effettuato direttamente dalla intranet a questo link
.

Potete comunicarmi la vostra adesione e/o richiedere ulteriori informazioni anche via email o scrivendo un commento a questo post.

Quest’anno ho proposto, come dipendente, un evento relativo alla Inclusione nel territorio degli armadi collocati in strada dai diversi fornitori di servizi (TIM in primis).

Si tratta è vero di una forma particolare di inclusione, essendo spesso gli eventi relativi  alla disabilità, etnia, orientamento sessuale/identità di genere, genere/leaders hip al femminile, aging/longevity, religione, ma potendo anche riguardare qualsiasi tema in cui in generale si evidenzi che Inclusione = Valore, ho pensato che anche l’evento da me proposto fosse in tema in quanto rilevante nel contesto sia della nostra azienda sia socialmente. Attualmente è tra quelli che hanno superato la selezione: si tratta ora di concretizzare l’idea coinvolgendo sia personale interno ma soprattutto esterno per darne forma e significato, e questo è il motivo del presente post che sia aggiunge a email che puntualmente ho inviato a potenziali attori interessati.

La mia proposta si propone di contribuire affinché ci si confronti e si cerchi di trovare soluzioni affinché alcuni dei molteplici armadi collocati ovunque sul territorio nazionale da diversi fornitori di servizi (e.g. di telecomunicazioni, di gas, di luce) possano costituire un’occasione per abbellire il territorio. Per piccoli o grandi che siano, incassati o meno in un muro, tutti attualmente deturpano di fatto il paesaggio e le architetture presenti. Tutte le iniziative trascorse sono nate e morte dopo poco tempo, interessando un numero troppo esiguo di armadi per raggiungere un qualsivoglia obiettivo. Come impone ogni operazione efficace sia di marketing sia sociale, si deve raggiungere una massa critica: è inutile avere pochissimi armadi “abbelliti”, dispersi in modo sporadico su un vasto territorio in quanto non hanno alcuna visibilità e, qualsiasi sia l’obiettivo, questo è sicuramente mancato!
Senza trovare le opportune sinergie con iniziative locali, i risultati quindi sono quelli che sono: solo la condivisione di obiettivi tra più attori può fare in modo che il loro numero cresca sempre più nel tempo, aumentandone quindi la visibilità e rendendo l’iniziativa anche economicamente più sostenibile.

Questo sarebbe l’obiettivo dell’evento, secondo le mie intenzioni … cercare di coinvolgere realtà locali del territorio e, insieme anche a colleghi interessati all’evento, confrontarsi sul problema cercando di trovare idee e possibili soluzioni che possano portare (spero) a sempre nuove realizzazioni concrete. Si cercherà quindi di ricercare sinergie e potenziali soluzioni win-win in cui tutti gli attori coinvolti possano trarne un vantaggio, il territorio in primis. In un mio post (scritto mesi fa su tale argomento e che vi invito a visionare per avere eventualmente ulteriori indicazioni sull’obbiettivo) avevo iniziato a individuare alcune possibili partnership anche con iniziative artistiche locali già affermate, prendendo in considerazione anche un potenziale coinvolgimento delle comunità artistiche e di design cittadine.

Penso quindi che sicuramente una partecipazione e un confronto tra diversi attori del territorio, potrebbe essere utile a portare nuove idee per cercare di possibilmente concretizzare il tutto!
Attualmente hanno già aderito diversi degli attori individuati nell’ambiente sia politico sia artistico e culturale della città di Torino …

______________________________

 

 

Pubblicato in Arte e bellezza, Aziendali, Dipinti, Fotografie, Pensieri e parole, Tecnologia, Torino e dintorni | Lascia un commento