Come aggiungere al proprio blog/sito WordPress la possibilità per un visitatore di avere un’agevole traduzione del post in una lingua differente da quella in cui è stato scritto

Generalmente in un proprio blog/sito WordPress uno scrive i post nella propria lingua madre anche se può succedere che, per dare maggior visibilità a qualcuno specifico, uno magari lo scriva già originariamente in inglese. Comunque è ovviamente assai utile predisporre una qualche modalità che consenta a qualsiasi navigatore, ovunque si trovi nel mondo, di poter vedere agevolmente tradotto un post, in una delle lingue di sua conoscenza.
Esistono le seguenti possibilit che verranno analizzate in dettaglio nel seguito del post

__________________

Utilizzare la funzionalità intrinsica in tutti i browser

Tutti i browser hanno integrata (o integrabile) una funzionalità di traduzione in qualsiasi altra lingua del sito visualizzato, qualsiasi sia la lingua in cui è stato scritto.
Per maggiori dettagli vedere un mio precedente post.

____________________

Utilizzare il widget Google Translator di WordPress

In WordPress (così come nella maggior parte delle piattaforme per creare blog/siti) viene consentito d’inserire, nella pagina di ogni post, un widget che fornisce la possibilità di selezionare una differente lingua in cui la persona la vuole veder tradotta.
In realtà WordPress non fa altro che utilizzare una funzionalità presente online, la stessa usata anche da qualche browser (i.e. Google Translator): impostare questa funzionalità nel proprio blog/sito può risultare comunque conveniente in quanto rende più agevole attivare la traduzione per un navigatore che lo desideri (sempre che non l’abbia già attivata come automatica tra le impostazioni del browser che sta utilizzando, come generalmente conviene fare!).

Ecco come inserire quell’apposito widget relativo appunto alla traduzione:

Il widget del Traduttore Google può essere inserito in un’area comune a tutti gli articoli del proprio blog/sito (1)
Il widget del Traduttore Google può essere inserito in un’area comune a tutti gli articoli del proprio blog/sito (2)


Tuttavia in questa pagina di help di WordPress viene detto che “Google Translate Widget non è più supportato e potrebbe essere interrotto in futuro. Se in precedenza hai abilitato tale widget, i visitatori possono fare clic sulla freccia nel menu “Seleziona lingua” per visualizzare un elenco di lingue disponibili per la traduzione. Facendo clic su una lingua nell’elenco verrà tradotto il contenuto del sito in quella lingua“.

Viene anche suggerito di realizzare, in alternativa, un sito multilingua vale a dire pubblicare la duplicazione di un post per ogni linguaggio che si intende supportare o, nel medesimo post avere quelle più traduzioni, prevedendo all’inizio dei link opportuni, ad esempio associati ciascuno a una bandiera, che rendano possibile raggiungere subito a sezione nella lingua desiderata o utilizzando anche dei language menu block come suggerito nel tutorial WordPress intitolato”Simple Multilingual Site Tutorial Using Blocks (No Plugins)“. Se per un sito commerciale questa soluzione è sicuramente la più appropriata per evitare magari traduzioni automatiche non consone, per un blog personale sicuramente quella dispendiosa (in termini tempo) soluzione non è, a mio parere, percorribile se non saltuariamente. Ad esempio, personalmente ho pubblicato solo un post bilingue, vale a dire appunto quello che spiega come poter impostare un browser per tradurre automaticamente un qualsiasi sito nella lingua desiderata!

Esempio di post bilingue in cui viene presentato all’inizio il link alla sua sezione relativo alle diverse lingue in cui è presente

Si noti inoltre, sfortunatamente, dovendo il blogger associare una sola lingua specifica relativa a tutto il suo blog, se scrive un post specifico in una differente, tra le scelte possibili di traduzione proposte da quel widget non compare la scelta dell’italiano!! Secondo me questa è una impostazione assurda che non tiene conto che un blog generalmente può contenere anche post in lingue differenti da quella di default (e.g. in inglese, risultando il post così rivolto a più persone a livello mondiale).
Una non agevole soluzione a tale problema consiste nel richiedere prima di tradurre il post scritto, ad esempio, in inglese in una qualsiasi altra lingua (non l’italiano in quanto non disponibile nell’elenco, ma anche in inglese stesso!!) e successivamente richiedere sempre dal medesimo widget la traduzione in italiano: infatti dopo la prima traduzione, magari nella stessa lingua in cui il post è stato scritto, inspiegabilmente compare anche la possibilità di traduzione nella lingua di default del blog (e.g. italiano).

Poiché la lingua di default del blog è l’italiano, non compare nell’elenco questa lingua anche qualora quello specifico post sia scritto in una lingua differente!!
Devi richiedere di tradurre il post in qualsiasi lingua, anche la medesima del post (e.g. inglese) per vedere poi comparire tra le traduzioni possibili anche l’italiano!

NOTA: la indicazione d’Italiano nella lista può apparire sia in ordine alfabetico sia talvolta in cima alla lista.

Così operando, viene resa disponibile anche la traduzione in italiano …

________________________

Inserimento immagine (con bandierina della lingua in cui tradurre il post, associata ad apposito link) nella sezione generalmente utilizzata per le condivisioni sui social

Un metodo alternativo (o addizionale) è quello d’inserire un’immagine di una bandiera specifica per ciascuna lingua che si intende predisporre (associandole un apposito link a Google Translator), nella sezione generalmente predisposta da WordPress in fondo a ciascun post per effettuare una sua eventuale condivisione su un social da parte del lettore.

Nel seguito la procedura passo passo che prevede di andare dal sito di amministrazione di WordPress, in Impostazioni -> Condivisione e aggiungere uno o più nuovi servizi specifici:

Aggiungere un nuovo servizio specifico collegato a Google Translator (1)

Si inserisce il nome del nuovo servizio, l’URL del sito di Google Translator e un’icona specifica associata.

Nel caso di traduzione da inglese a italiano l’URL di condivisione da indicare è:
http://translate.google.com/translate?hl=en&sl=en&tl=it&u=%post_url%
dove la ultima parte %post_url% verrà poi da WordPress sostituita con il nome specifico di quel post visualizzato:

Aggiungere un nuovo servizio specifico collegato a Google Translator Traduzione da ingese a italiano (2)

Relativamente poi all’icona, conviene andarsi a scaricare qualcuna di quelle generalmente disponibili online ed eventualmente ritoccarle opportunamente, Io ho preso quelle dell’Italia e della Gran Bretagna dal menù di iStock e le ho opportunamente ritoccate:

Aggiungere un nuovo servizio specifico collegato a Google Translator – Trovare l’icona della bandiera (3)
Aggiungere un nuovo servizio specifico collegato a Google Translator – Trovare l’icona della bandiera (4)

Nel seguito le immagini da me ritoccate che puoi agevolment salvarti premendoci sopra con il tasto destro del mouse:

Icona dell’Italia che si può associare ad una richiesta di traduzione in italiano
Icona della Gran Bretagna che si può associare ad una richiesta di traduzione in inglese

Dopo avere caricato quelle immagini poi nel tua libreria dei media, l’URL dell’icona da indicare in quel form per la creazione del nuovo servizio lo puoi conoscere, ad esempio, inserendo quella immagine in un post e quindi, cliccandoci sopra con il tasto destro del mouse, copiarne il collegamento (e.g. nel mio caso https://enzocontini.files.wordpress.com/2020/12/bandierait.jpg): volendo, potresti puntare addirittura direttamente propio a questa mia URL!

Aggiungere un nuovo servizio specifico collegato a Google Translator – Trovare l’icona della bandiera (5)

Premendo infine Crea pulsante di condivisione, ci si viene a trovare quel nuovo servizio nell’elenco di quelli disponibili:

Aggiungere un nuovo servizio specifico collegato a Google Translator – Inserito il nuovo servizio EN->IT (6)

Analogo discorso si può fare per la traduzione, ad esempio, da italiano ad inglese dove, in questo caso URL di condivisione da inserire è:

http://translate.google.com/translate?hl=it&sl=it&tl=en&u=%post_url%

e il riferimento alla bandiera inglese sarà quello opportuno (e.g.: https://enzocontini.files.wordpress.com/2020/12/bandieraeng.jpg).

I prefissi da indicare per le diverse lingue, qualora si intendesse inserire tale scorciatoia anche per altri linguaggi, sono, come al solito, i seguenti:

it per l’italiano
en per l’inglese
de per il tedesco
fr per il francese
es per lo spagnolo
pt per il portoghese

Aggiungere un nuovo servizio specifico collegato a Google Translator – Traduzione da italiano a inglese (7)

Anche quel nuovo servizio verrà quindi elencato in aggiunta:

Aggiungere un nuovo servizio specifico collegato a Google Translator – Inseriti entrambi i nuovi servizi sia EN->IT sia IT->EN (8)

Conviene poi modificare l’etichetta in Traduci/Condividi in quanto i nuovi collegamenti introdotti sono di traduzione e non proprio di condivisione. Importante infine ricordarsi di premere il tasto Salva le modifiche, ovviamente!!

Aggiungere un nuovo servizio specifico collegato a Google Translator – Anteprima live, cambiare i’etichetta e salvare le modifiche (9)

A questo punto si potrà notare la presenza delle due icone relative alla richiesta di traduzione in fondo a tutti i post del blog:

In fondo a tutti i post del blog compaiono ora due icone relative alla richiesta di traduzione nelle rispettive lingue

Purtroppo ho notato che non sempre la traduzione del sito (e.g. http://translate.google.com/translate?hl=it&sl=it&tl=en&u=https%3A%2F%2Fenzocontini.blog%2F2020%2F12%2F01%2Fitalia-cashless-cashback-per-quasi-tutti-i-pagamenti-elettronici%2F) viene effettuata subito dal Google Translator, ma talvolta anche qui è necessario richiedere più volte di effettuare la traduzione desiderata (i.e. da: … in … ) ricaricando più volte la pagina (premere più volte il tasto F5 per ricaricare quell’URL)

Non sempre la traduzione del sito viene effettuata subito dal Google Translator, ma talvolta è necessario richiedere più volte di effettuare la traduzione desiderata (i.e. da: … in … ) ricaricando più volte la pagina (premere F5) (1)
Non sempre la traduzione del sito viene effettuata subito dal Google Translator, ma talvolta è necessario richiedere più volte di effettuare la traduzione desiderata (i.e. da: … in … ) ricaricando più volte la pagina (premere F5) (2)

________________

Chiedendo al servizo clienti WordPress, relativamente al widget Google Translator e a come consigliano di consentire una traduzione del proprio blog/sito, la loro risposta è stata la seguente, in verità non particolarmente utile non avendomi fornito nuove informazioni che già non avevo trovato e tra l’altro non particolarmente utili almeno nel mio caso (se non passando al piano Business che sembra avere un apposito plug-in che aggiunge la funzionalità multilingua!):

Opzione 1
Utilizzare l’Editor a blocchi per creare un sito in due lingue. Per maggiori informazioni puoi utilizzare questa guida
https://wordpress.com/support/simple-multilingual-site-tutorial-using-blocks-no-plugins/ (in inglese)
https://translate.google.com/translate?act=url&depth=1&ie=UTF8&sl=en&tl=it&u=http://en.support.wordpress.com/simple-multilingual-site-tutorial-using-blocks-no-plugins (tradotto in italiano con Google)

Opzione 2
Abbiamo creato tre ulteriori modi per creare un sito multilingua. Per maggiori informazioni puoi utilizzare questa guida
https://wordpress.com/it/support/configurazione-di-un-sito-multilingue/

In alternativa, puoi aggiornare il tuo piano al piano Business, in questo modo potrai installare un plug-in che aggiunga la funzione multilingua al tuo sito.
Per maggiori informazioni sul piano Business puoi visitare questa pagina https://it.support.wordpress.com/piano-business/

Risposta ricevuta dal supporto clienti di WordPress relativamente alla traduzione del proprio blog/sito

Informazioni su Enzo Contini

Electronic engineer
Questa voce è stata pubblicata in Review e test, Tecnologia. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento/Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.